Se sei interessato a realizzare un piano top cucina piastrellato o a sistemare qualche danno alle tue piastrelle, ecco i consigli utili per posare le piastrelle nella maniera più facile, veloce e soprattutto corretta. Ogni lavoro fai da te richiede alcune fondamentali accortezze atte a non ottenere un risultato impreciso e sgradevole. Per questa ragione ti forniamo una serie di consigli per una procedura autonoma il più possibile ottimale.

Piano Top Piastrellato - Come posare le piastrelle

Piano Top Piastrellato – Come posare le piastrelle

Preparazione del fondo

Innanzitutto è fondamentale valutare le condizioni del fondo sul quale poseranno le piastrelle ed assicurarsi che la superficie sia perfettamente piana. Ogni forma di dislivello infatti determinerà un risultato impreciso e sgradevole alla vista. E’ necessario eliminare i dislivelli stuccando con una spatola le eventuali crepe e lisciando con un impasto livellante apposito. Con un rullo o un pennello largo distribuite adeguatamente il fondo o l’emulsione adesiva assicurandovi l’omogeneità dell’intera superficie.

Dopo aver preparato il fondo misurate ed in seguito marcate il centro del locale con dello scotch di carta, provando ad applicare delle piastrelle in modo da prospettarvi il risultato che volete ottenere. Sarà proprio il centro il punto di partenza della posa.

Posa delle piastrelle

Lasciato il tutto a riposto, passate sulla superficie la colla – preferibilmente premiscelata – con una spatola o una cazzuola. Cercate di ottenere una superficie il più possibile livellata. A partire dal centro del locale iniziate a posare le prime piastrelle. Si consiglia di utilizzare dei distanziatori a croce per posare le piastrelle alla medesima distanza le une dalle altre. Posizionata la prima piastrella servitevi di un martello in gomma per fissarla sulla superficie. Se avete intenzione di applicare degli zoccoli lungo la parete, tenete a mente di lasciare una piccola via di fuga.

richiedi preventivo

Piastrelle a parete

Per posare le piastrelle a parete, ad esempio sopra al piano di cottura, iniziate tracciando una linea guida di base verticale e orizzontale e cominciate a posare a partire da questa marcatura, servendovi degli stessi accorgimenti precedentemente indicati. Stendete una colla pronta all’uso sulla superficie e cominciate a posare le piastrelle partendo dal centro.

A seconda del retro della piastrella scegliete la spatola dentata ideale e pettinate la colla fino ad ottenere una superficie livellata. Ripulite le fughe con un cuneo di legno e stendete diagonalmente la malta sulle fughe. Rimuovete poi il materiale in eccesso con un raschietto o una spazzola in gomma.

Particolare attenzione deve essere rivolta alle fughe di dilatazione, le quali devono essere riempite con un sigillate ad elasticità permanente. Servitevi di un nastro per garantire maggiore precisione all’applicazione del silicone e, una volta applicato, rimuovete il nastro tirando verso l’esterno, facendo attenzione a non sbavare.

Dopo aver lasciato il tutto a riposare, assicuratevi di pulire la superficie tenendo a mente tutte le accortezze per mantenere integro e sempre pulito il vostro piano top piastrellato.

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *